162067-800x516-500x322

Compleanno 2015

Ieri ho festeggiato il mio settantesimo compleanno. A pensarci e anche a scriverlo non mi pare di parlare di me. Davvero non ho mai pensato a come mi sarei sentita in un giorno così…

Devo riconoscere che nonostante tutto ho avuto dalla vita ciò che desideravo di più. Una famiglia e dei figli. Ieri erano accanto a me e questo è stato il regalo più bello. C’era anche la mia stupenda nipotina, Luce, e gli amici più cari. Dall’alto di questa mia ragguardevole età mi sento in dovere di dire alcune cose. La prima è che sono stata fortunata di aver potuto svolgere un lavoro che mi piaceva tanto. Non tutti possono dire altrettanto, soprattutto ai giorni nostri.

La seconda cosa è stata la salute che pur con vari incidenti di percorso, non è stata poi così male. La terza cosa è il dono del mio carattere che mi ha permesso di accettare tutte le inevitabili contrarietà e delusioni che a tutti la vita non fa mancare. Io ho visto sempre il bicchiere mezzo pieno! Ho perso alcune occasioni che avrebbero potuto cambiare totalmente il mio futuro, ci ho pensato spesso e questa è forse la cosa che mi lascia un pò di rimpianto. Per questo non mi sentirei di sconsigliare i miei figli ad osare..qualcosa di nuovo e diverso, perchè è giusto anche rischiare, a volte. Purchè si sia pronti anche ad affrontare le possibili conseguenze. Una cosa poi che ho imparato è che non bisogna rinunciare a fare quello che ci piace davvero, insomma dare ascolto alle nostre intime esigenze..Penso che ognuno di noi è nato per fare qualcosa di unico e solo se riesce a farlo nel migliore dei modi può dire di aver Vissuto davvero. Non ha importanza quello che si fa, ma Come si fa. E per finire una cosa l’ho capita molto bene ed è che se si vuole essere amati è bene cominciare noi per primi ad offrire il nostro cuore.

Sorrisi

Una delle cose più piacevoli è ricevere dei sorrisi da quelli che ti circondano. Ci ho fatto caso molte volte. Può essere il benzinaio o la commessa di un negozio, tante persone che per il loro lavoro conviene che siano gradevoli nel comportamento con i clienti. Questi sorrisi vengono definiti di ” circostanza” e quindi il più delle volte poco sinceri. Ci sono poi i sorrisi ironici o quelli di compatimento che davvero non vorresti mai ricevere.I sorrisi che invece fanno bene al cuore sono quelli dei tuoi familiari che spesso te li fanno desiderare, ma che quando te li regalano sono meritati e quasi mai bugiardi. Ma sono forse i più difficili da scambiare. Eppure risolverebbero tante tensioni e situazioni di disagio. Il sorriso esprime gioia, condivisione, apertura e amore verso l’altro. Cosa c’è di meglio? Un sorriso aiuta anche a rendere meno dura un’osservazione e dimostra la cura e il rispetto che si prova anche nel dover correggere la persona che ci sta davanti. Insomma penso che dovremmo farne uso.  In questi ultimi tempi sperimento per la prima volta dei sorrisi specialissimi e meravigliosi, sono quelli della mia Luce, la nipotina che mi sorride e mi fa sorridere, tanto. Mi riporta agli anni in cui crescevo i miei bellissimi figli e questo mi dà una sorta di nuova energia e un senso migliore ai giorni che vivo.

The Last Apple

Alberi

Mi sono sempre piaciuti, gli alberi. E sono tante le sensazioni che provo nell’osservarli. Intanto la loro bellezza. La forma dei rami e delle foglie che ad ogni stagione ricordano il ciclo della vita per tutti noi. E’ facile il paragone con le età dell’uomo. Primavera: tutto è una promessa, l’attesa di quello che verrà, e sono belle quelle fronde,cariche di foglie dalle mille forme,che si agitano nel vento appena tiepido. Estate: l’esplosione di vita, colori e profumi dell’età piena di energia. Il mondo è nelle tue mani. Autunno: le foglie non sono state mai così belle,così diverse,come dipinte da un’artista impareggiabile. Anche l’uomo in questà età è carico di esperienza di vita; ha già dato molto ma ancora può e sa offrire i frutti maturi della saggezza e della comprensione. E’ la stagione che amo di più,ricca di colori da serbare nella mente per quando arriverà l’inverno. Quest’anno ne abbiamo uno particolarmente rigido; alberi carichi di neve, freddo che vorrebbe fermare tutto come in attesa, come invitare ognuno di noi alla riflessione di ciò che siamo; di cosa ci aspetta e come dovremo affrontare questa cosa che si chiama Vita.

427675_311200285593639_181382511908751_890664_1791325045_n

Passioni

Non si può vivere senza amore.Quante volte lo abbiamo sentito dire? Libri, canzoni, films, dibattiti in tv…quasi ogni giorno.E’ senz’altro vero.L’amore verso una persona è quello più ovvio, anche se non sempre va a buon fine. Quello che invece non può mancare nella nostra vita è la passione. Quella si che è il motore dei tuoi giorni.Passione verso qualsiasi cosa. Per l’arte, o per la natura, per i viaggi o per la lettura, oppure per il lavoro che ti sei scelto, quella che occupa i tuoi pensieri, che ti spinge a fare sempre meglio, che a volte non ti fa dormire o ti fa inventare progetti e non vedi l’ora che spunti un nuovo giorno per realizzarli.Ecco, persone appassionate; il mondo ne ha tanto bisogno. Io ne conosco una, a me tanto cara alla quale auguro anche una buona dose di fortuna.

Silenzi

Bellissimi i silenzi degli spazi aperti, nei luoghi classici che invitano alla quiete e al relax. Meno bene, invece, i silenzi che si creano tra le persone, magari della stessa famiglia che rendono difficile dirsi che ci si vuole bene. È più frequente di quanto si creda. Può succedere tra marito e moglie, tra fratelli e tra genitoti e figli. Quando poi succede che qualcuno manchi, ti accorgi che hai perso tante occasioni preziose per aprire all’altro il tuo cuore. Io spero tanto di essere capace d’ora in poi di dire ai miei cari “ti voglio bene”.

Jago e Desdemona,grazie!

Dico subito che qui Shakespeare non c’entra.Ma questi due occupano nelle nostre vite un posto importante.La loro presenza è fonte di allegria,affetto e a volte di qualche preoccupazione.Condividono il nostro giardino,la casa e…i divani del soggiorno! Sono un pò in là con gli anni,ma non hanno perso la bellezza,la fedeltà e l’amore incondizionato per tutti noi.Ma sì,di chi potrei parlare così se non di due meravigliosi pastori tedeschi?In questi anni ci hanno insegnato delle cose belle:la pazienza,la voglia di giocare.la dedizione.Ecco perchè ora il nostro affetto per loro si tinge di tristezza pensando che ,purtroppo,non saranno sempre con noi.Ci commuove Jago con il suo passo diventato incerto e Desdemona con il suo sguardo appannato ma sempre bello e pieno d’amore.Grazie amici,per tutto quanto!

Fortune

Una fortuna può essere avere un giardino e godere dello spettacolo che la natura offre in tutte le stagioni e tutti i climi.In questi giorni sta nevicando ed io che ho la fortuna(un altra!) di ammirare la neve stando al caldo dico che è una gran bellezza.Il bianco ricopre ogni cosa,donandole aspetti da favola anche se sotto non c’è un granchè.E’ come se una mano gentile e confortante ci volesse riportare agli antichi splendori naturali,a quelle visioni che ormai soltanto in luoghi sempre più rari si possono ammirare.Ecco,forse si può dire ad ogni giorno la sua fortuna.Ma ne ho ancora tante!!Alla prossima volta.

la bellezza

Ogni volta che mi succede di vedere qualcosa di bello,penso alla famosa frase”La bellezza salverà il mondo”.Credo voglia dire che il desiderio di mantenere ciò che di bello esiste nel mondo,fa venire voglia di difenderlo e conservarlo per altri che verranno dopo di noi.Una mattina di qualche anno fa mi capitò di ammirare lo spettacolo di alcune gocce di rugiada che brillavano sopra una esilissima ragnatela.Sembravano dei diamanti purissimi,scintillanti nel sole.Beh…lo ricordo ancora e nel farlo sorrido riconoscente all’Autore di tanta magnificenza.